Partecipiamo a…Forum Disuguaglianze, Siena 28.3.2012

index_r1_c1

SIENA FORUM SULLE DISUGUAGLIANZE – III edizione
Differenze di genere e crisi
Siena, 28 marzo 2012

Il fatto che la metà delle donne italiane in età lavorativa risulta “inattiva” dovrebbe costituire un problema politico rilevante ed essere al centro dei dibattiti sullo stato non solo della nostra economia, ma della nostra società. Dovrebbe essere tra le priorità da affrontare   (Chiara Saraceno)                                                                                                        

 Dopo il successo degli anni precedenti, le Facoltà di Economia, Giurisprudenza, Lettere e Filosofia e Scienze Politiche hanno organizzato il III SIENA FORUM SULLE DISUGUAGLIANZE, un’occasione per riflettere su temi che non riguardano solo sociologi, economisti, giuristi e studiosi della politica, ma entrano nella vita di tutti i giorni. Il tema scelto quest’anno, Differenze di genere e crisi, tocca una disuguaglianza fondamentale che ha implicazioni profonde non solo per le donne, ma per tutti. E’ indispensabile fornire ai giovani gli strumenti necessari per capire e affrontare la crisi, che non è solo economica, ma culturale, sociale e politica

Alcune delle domande alle quali si cercherà di dare risposta

  • Perché l’Italia è ancora un Paese di forti disuguaglianze nei diritti al lavoro e alla pensione?
  • Perché i giovani e le donne pagano il prezzo più alto della crisi e della flessibilità del mercato?
  • Perché a parità di tipo di laurea e con voti migliori, le donne sono meno occupate degli uomini, hanno contratti più precari e guadagnano meno?
  • Perché il lavoro femminile potrebbe dare impulso alla crescita?
  • Quali leggi potrebbero favorire la parità e la presenza delle donne nella sfera pubblica?
  • La differenza di genere potrebbe diventare valore positivo invece di modalità di esclusione?
  • Il pensiero della differenza può contribuire a trasformazioni sociali positive?
  • La crisi può diventare opportunità?

Il programma

La sessione della mattina è rivolta principalmente agli studenti dell’Università di Siena a agli studenti delle scuole secondarie di Siena, Arezzo e Grosseto. L’obiettivo è quello di spiegare e approfondire le cause e gli effetti delle disuguaglianze di genere
Le docenti dell’Università di Siena Valeria Piergigli, Claudia Faleri, Ariane Landuyt ed Elisa Giomi parleranno di
Donne e Diritti, Donne ed Economia, Donne e Politica, Donne e Cultura

Seguirà la proiezione del video
Se questa è una donna. Il corpo femminile nei messaggi pubblicitari
di Elisa Giomi e Daniela Pitti

Nel pomeriggio si terrà la Siena Lecture sul tema
Somiglianze e differenze di genere nell’impatto della crisi
.
La relazione sarà tenuta dalla Prof.ssa Chiara Saraceno, già ordinaria di Sociologia della famiglia all’Università di Torino e professore di ricerca a Berlino. Sociologa di fama internazionale, è autrice di importanti studi sulla questione femminile e sui temi delle disuguaglianze. Ha recentemente pubblicato Cittadini a metà. Come hanno rubato i diritti degli italiani (2012). E’ editorialista di “Repubblica”

Seguirà una Tavola rotonda con la partecipazione di studiose e donne impegnate in politica, che commenteranno la relazione di Chiara Saraceno e approfondiranno il tema in ambito culturale, economico, giuridico e politico

Visita la pagina web del Forum e scarica i molti materiali!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 29 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: