Scuole Superiori Siena 2010/2011

 segnali m f

SEMINARI su STEREOTIPI E RAPPRESENTAZIONI MEDIALI

I due seminari si svolgeranno il 7 e l’8 giugno pv. presso due scuole medie superiori della provincia di Siena (Liceo scientifico Volta e Istituto Don Bosco-Cennini, entrambi a Colle Val d’Elsa) e si inseriscono nel progetto Abbattiamo gli stereotipi di genere partendo dalle scuole, presentato dal Centro Pari Opportunità Valdelsa all’Amministrazione Provinciale di Siena nell’ambito delle attività previste dalla Legge Regionale n.16 “Cittadinanza di genere”, anno scolastio 2010-11.

I seminari, di 2 ore, mirano a favorire la diffusione e la concreta pratica dei valori e dei principi di cui la legge è portatrice, attraverso la riflessione sulle rappresentazioni mediali. Si intende evidenziare come le stesse contribuiscano fortemente al processo di socializzazione all’identità di genere, ovvio il processo attraverso cui maschi e femmine “diventano” uomini o donne, apprendendo quei modelli di comportamento, stili di relazione, regole e divieti che una determinata cultura in una determinata epoca storica prescrive come appropriati e necessari, rispettivamente, l’uno per l’altro sesso. Tale processo prende avvio in tenera età ma diviene particolarmente delicato nella fase adolescenziale, parallelamente alla maturazione dei carattere e degli orientamenti sessuali. 

Assunto alla base dell’intervento è che i media svolgano una parte centrale, prioritaria rispetto a quella delle agenzie formative tradizionali (la scuola, la famiglia, ecc..) nella diffusione di modelli di ruolo di genere, proponendone spesso di fortemente stereotipati e riduttivi. Tanto la pubblicità, quanto l’intrattenimento e , più in genere, il discorso pubblico, fanno registrare la persistenza di rappresentazioni che più o meno esplicitamente stigmatizzano chi è portatore di identità di genere e orientamenti sessuali non convenzionali; legittimano condotte “machiste”, usano e abusano della sessualità (particolarmente quella femminile) per gli scopi più diversi (dal marketing alla creazione di consenso). Tali rappresentazioni innalzano inevitabilmente la soglia della “tolleranza” e possono contribuire a normalizzare modelli, pratiche e (dis)valori complessivamente lesivi del diritto di ognuno e ognuna alla autodeterminazione, nonché della capacità di dare vita a relazioni equilibrate fra i sessi.   

 Scopo dell’intervento è dunque favorire una lettura critica dell’immaginario di genere veicolato dai media e stimolare la capacità di problematizzare le idee di maschile e femminile ricorrenti in questo immaginario, anche alla luce della loro esperienza diretta di giovani uomini e donne. Più precisamente l’intervento avrà per oggetto in particolare settore dell’industria mediale, ovvero quello della pubblicità.Ricorrendo all’ausilio di un video realizzato per l’occasione, verranno illustrati e discussi insieme ai partecipanti i modelli di uomo e di donna più pervasivi, allo scopo di individuarne le criticità; verranno quindi proposte immagini “alternative” che allargano l’immaginario di genere e possono favorire processi di identificazione più positivi per i singoli individui così come l’instaurarsi di relazioni più sane e costruttive con i rappresentanti del proprio e degli altri generi.

 

 

Comments
One Response to “Scuole Superiori Siena 2010/2011”
  1. Lalla scrive:

    Bel lavoro😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 29 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: